Economia, business, innovazione.

Ucraina batte Slovacchia 2-1, in Girone E grande equilibrio

DUSSELDORF (GERMANIA) (ITALPRESS) – Alla Merkur Spiel Arena di Dusseldorf, l’Ucraina supera in rimonta la Slovacchia, per 2-1, e conquista i suoi primi tre punti nel Girone E di Euro2024. Apre le danze Schranz, capocannoniere della manifestazione con due reti assieme a Musiala, ribaltano il risultato nella ripresa Shaparenko e Yaremchuk. Girone quanto mai equilibrato.
Calzona conferma l’undici che ha battuto il Belgio con Schranz, Bozenik e Haraslin nel 4-3-3 disegnato dall’ex tecnico del Napoli. Dopo la pesante sconfitta con la Romania, rivoluziona la sua formazione titolare Rebrov che davanti lancia Yarmolenko, Sudakov e Mudryk a sostegno di Dovbyk. Parte decisamente meglio la Slovacchia, accampata sin dai primi minuti nella metà campo avversaria. Nel giro di un minuto Trubin salva su Haraslin e Schranz e poco più tardi si oppone alla violenta ma centrale punizione di Hancko. Il gol è nell’aria e arriva subito dopo: sugli sviluppi di una rimessa laterale, Haraslin pesca sul secondo palo Schranz che approfitta di un incerto Zinchenko per infilare di testa da pochi passi l’incolpevole Trubin.
Incassato l’1-0 prova a scuotersi l’Ucraina, ma solo a mezzora inoltrata arrivano le occasioni da rete: Tymchyk spara un diagonale rasoterra che sbatte sul palo mentre si alza la bandierina del guardalinee per segnalare un fuorigioco di Yarmolenko. Due minuti dopo Dubravka in uscita sbarra la strada a Mudryk e poi respinge una punizione di Zinchenko. Prima dell’intervallo, Slovacchia di nuovo pericolosa con un destro rasoterra dal limite di Haraslin: Trubin si distende e devia in corner.
Cambia il copione del match in avvio di ripresa. L’Ucraina prende campo e pareggia subito con Shaparenko che arriva a rimorchio in area di rigore, raccoglie il cross basso di Zinchenko e apre il piatto per superare Dubravka. La Slovacchia si abbassa e non mantiene il ritmo della prima parte di gara, la squadra di Rebrov ne può approfittare: Mudryk centra la base del palo facendo le prove generali del vantaggio che arriva a 10 minuti dal 90′ quando Yaremchuk addomestica con un controllo delizioso un lancio di Shaparenko e poi anticipa con un tocco delicato l’uscita del portiere. Di fatto è l’ultimo brivido del match: l’arrembaggio finale della Slovacchia è disordinato e non fa paura a Trubin, l’Ucraina porta a casa i punti e mantiene totalmente in bilico, aspettando anche Belgio-Romania (in campo domani sera alle 21), ogni discorso legato alla qualificazione agli ottavi per il Girone E.
– foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).

Torna in alto