Economia, business, innovazione.

Panetta “Quadro coerente con normalizzazione della politica monetaria”

ROMA (ITALPRESS) – “L’area euro è emersa da una ‘tempesta perfettà, un violento attacco di inflazione guidato da una serie di shock ampi e imprevedibili dal lato dell’offerta. L’inflazione è ora su un percorso discendente e molte delle questioni di cui abbiamo discusso così vigorosamente negli ultimi mesi potrebbero diventare meno importanti in futuro. L’attuale quadro macroeconomico è coerente con una normalizzazione della politica monetaria”. Così il governatore della Banca d’Italia, Fabio Panetta, nel suo intervento alla Conferenza internazionale di politica monetaria della Banca centrale finlandese a Helsinki.
“La Bce ha debitamente avviato questo processo qualche settimana fa e, nello scenario di base, lo perseguirà gradualmente e senza intoppi. Nel calibrare la normalizzazione dovremmo essere dipendenti dai dati, tenendo conto delle informazioni in arrivo sulle prospettive macroeconomiche senza sovrappesare le variazioni temporanee dei dati”, ha aggiunto. “Dovremmo anche essere cauti nelle nostre comunicazioni, evitando le indicazioni prospettiche ‘casualì che possono derivare da previsioni (implicite o esplicite) sulla tempistica e sulla sequenza dei futuri tagli dei tassi di interesse. Una comunicazione irregolare distoglierebbe l’attenzione dal fattore determinante delle nostre decisioni di politica monetaria, vale a dire la nostra funzione di reazione. Infine, la politica monetaria richiede una gestione dei rischi e degli scenari estremi, non solo delle linee di base. I rischi politici e geopolitici restano elevati e richiedono consapevolezza e flessibilità e piani d’azione contingenti allo Stato. Come altre banche centrali, la Bce è stata sottoposta a test approfonditi su questi aspetti più di una volta negli ultimi 15 anni. I test sono stati superati con successo. Sono stati difficili, ma anche istruttivi, e promettono come verrà gestita la politica monetaria in futuro. Sulla base di queste esperienze, sono fiducioso che, salvo nuovi sconvolgimenti, passeremo presto dalla saga dell”ultimo migliò alla realtà del ‘primo sorrisò che accompagna un pieno ripristino della stabilità dei prezzi” ha concluso Panetta.
(ITALPRESS).
– Foto: ufficio stampa Banca d’Italia –

Torna in alto