Economia, business, innovazione.

Nuova Dacia Spring, la soluzione 100% elettrica

ROMA (ITALPRESS) – Dacia ha una chiara strategia, condivisa con il Gruppo Renault di cui fa parte, per contribuire alla decarbonizzazione ed abbassare il livello di emissioni CO2 rilasciate nell’ambiente, responsabili del riscaldamento globale.
Dacia si impegna nella progettazione vetture più leggere ed efficienti, meno inquinanti e composte da una percentuale sempre più alta di materiali riciclati e riciclabili, curando ogni singola fase del ciclo di vita del prodotto, per ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente. Dalle fasi concettuali del progetto alla fine del ciclo di vita. La mobilità elettrica è parte fondamentale del ventaglio di soluzioni attualmente disponibili per contribuire significativamente alla riduzione di CO2. Nuova Spring, in meno di una tonnellata di peso (anche più leggera di una concorrente con motore termico) rappresenta la prima offerta 100% del marchio rumeno che soddisfa pienamente le esigenze della mobilità urbana odierna.
In Italia, gli automobilisti percorrono in media poco più di 20 km al giorno, in Europa circa 37. Nuova Spring, con un’autonomia combinata WLTP di 225 km (in ambito urbano i km sono trecento), è un’alleata perfetta per gli spostamenti in città e calma l’ansia da ricarica, prestandosi facilmente alla ricarica domestica, facile e soprattutto, sempre disponibile. La sua intrinseca leggerezza ha permesso infatti di adottare una batteria contenuta, senza sacrificare l’autonomia. In conseguenza di questo, per ricaricare l’accumulatore può bastare una presa domestica Schuko e il tempo di una notte, senza dover necessariamente installare una Wallbox. In nuova Spring, per restare entro i 984 kg, gli ingegneri Dacia hanno scelto di rinunciare ad elementi non strettamente necessari, come le barre portatutto, peraltro utilizzate poco dai clienti in ambito urbano. Questo però non ha sacrificato la dotazione di bordo, perchè è assai completa. Per Dacia, l’essenziale rappresenta il raggiungimento del giusto equilibrio tra l’avere tutto ciò che è importante per la propria mobilità e l’essere più attenti nel consumo di risorse, evitando sprechi inutili.
A conferma di questa completezza, Nuova Spring è dotata di ricarica bidirezionale (V2L) che consente di utilizzare l’auto come fonte d’energia per alimentare o ricaricare dispositivi elettrici, come ad esempio un monopattino, ideale per integrare l’ultima parte del nostro percorso cittadino.
La nuova versione, già ordinabile e negli showroom dal mese di settembre, si distingue per il suo design moderno e in linea col nuovo corso del Brand, per un equipaggiamento adeguato alle necessità di spostamento attuali ed il miglior rapporto qualità/prezzo del mercato.

foto: ufficio stampa Renault Group Italia

(ITALPRESS).

Torna in alto