Economia, business, innovazione.

Cybersicurezza, da ACN e DIE campagna contro attacchi informatici a PMI

ROMA (ITALPRESS) – “Accendiamo la cybersicurezza. Proteggiamo le nostre imprese”. E’ questo lo slogan della campagna istituzionale a tutela delle Pmi realizzata dall’Agenzia Nazionale per la Cybersicurezza, guidata dal Direttore Generale Bruno Frattasi, e dal Dipartimento per l’informazione e l’editoria, guidato dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Alberto Barachini, che insieme l’hanno presentata alla stampa questa mattina presso la Sala Monumentale di Palazzo Chigi. La campagna nasce dall’idea di informare gli operatori economici e i loro clienti dell’importanza di essere preparati per affrontare i rischi cibernetici. In un momento in cui molte attività umane diventano digitali, infatti, si amplia la superficie d’attacco per i cybercriminali e le aziende medio piccole, che non sempre hanno la conoscenza e le risorse necessarie per reagire a questi attacchi, devono imparare a tutelarsi. Una necessità concreta per tutto il Paese, visto che le Pmi sono il tessuto connettivo dell’economia italiana, e un incidente informatico può avere ripercussioni su tutta la filiera del valore della Manifattura e dell’Industria nazionali.
“Costruire la consapevolezza del crescente pericolo dei cyber-attacchi – ha sottolineato Barachini – è uno dei target principali di questa campagna istituzionale. Con il nostro Dipartimento siamo impegnati a fornire a cittadini e imprese le informazioni fondamentali per la tutela della loro vita, sociale ed economica, e della loro produttività. Per questa ragione cerchiamo sempre di realizzare una coerenza di fondo fra tutte le campagne in modo che il Governo possa parlare con un tono di voce comunicativo omogeneo. Il Dipartimento ha lavorato insieme all’Agenzia per la Cybersicurezza alla realizzazione dello spot per mettere a punto un messaggio chiaro, semplice nel quale la creatività sia al servizio del bene comune e della sicurezza del nostro Paese. Questa è solo la prima delle misure contenute nella più ampia Strategia Nazionale per la Cybersicurezza 2022 – 2026 che ci vedrà al fianco dell’Acn. Un’alleanza fondamentale grazie alla quale porteremo avanti anche una missione specifica contro la disinformazione e a tutela dell’integrità del sistema informativo nazionale”. Come ha dichiarato il Direttore dell’ACN, Bruno Frattasi “In vista dell’imminente recepimento della Direttiva NIS 2 che amplierà notevolmente i settori coinvolti, è essenziale che le PMI aumentino il loro presidio di sicurezza riducendo l’esposizione alle minacce informatiche e mitigando gli impatti di eventuali attacchi cyber, al fine di salvaguardare la produttività e gli investimenti fatti”. Dalle analisi effettuate da ACN attraverso il Computer Security Incident Reponse Team, Csirt – Italia, nonchè dalle statistiche ufficiali e dai principali report di settore, gli attacchi informatici ai danni delle PMI, (circa 4,2 milioni di imprese secondo il rapporto Istat 2022) sono in aumento, sia in termini di numerosità che di impatti. In particolare, tra le principali minacce figurano la diffusione di malware e ransomware e l’utilizzo di tecniche di social engineering quali il phishing, che evidenziano il ruolo centrale svolto dal fattore umano. La campagna di comunicazione “Accendiamo la cybersicurezza, proteggiamo le nostre imprese”, sarà veicolata attraverso vari canali, radio, tv, stampa, web, per diffondere una cultura della cybersicurezza a tutti i livelli dell’organizzazione: dirigenti e capi d’azienda, professionisti ICT e dipendenti. La campagna attua la misura #71 della Strategia Nazionale sulla “Promozione della cultura della sicurezza cibernetica”.La campagna si divide in tre step. Tra il 4 e il 18 luglio, la campagna prevede 10 passaggi al giorno dello spot TV sulle reti RAI e diffusione dello spot sui social media DIE e ACN. Prevede, inoltre, la pubblicazione sul sito ACN della pagina promozionale con consigli sulla cybersicurezza delle Pmi distinti per dirigenti, dipendenti, professionisti e fornitori IT.
Dal 15 settembre al 15 gennaio diffusione della campagna social con diversi contenuti nativi. Dal 15 settembre al 30 ottobre ci sarà, invece, una programmazione pubblicitaria dello spot sulle reti televisive commerciali, le radio nazionali e locali, contenuti social di approfondimento con alcuni consigli di cyber hygiene come la protezione dal Phishing, il backup sicuro dei dati aziendali, fino alla gestione sicura delle password.
-foto xb1-
(ITALPRESS).

Torna in alto