Economia, business, innovazione.

A Guardamiglio il primo Family Day del gruppo Di Martino

ROMA (ITALPRESS) – Si è svolto domenica con grande successo il primo Family Day del gruppo Di Martino presso la sede di Guardamiglio. L’evento ha visto la partecipazione di numerosi dipendenti accompagnati dai loro familiari, che hanno avuto l’opportunità di esplorare gli ambienti di lavoro dei propri cari e comprendere meglio le attività svolte all’interno dell’azienda.
La giornata è stata caratterizzata da un’atmosfera di festa e condivisione, arricchita da animazione e giochi per grandi e piccini. Il gruppo Di Martino ha organizzato diverse attività ludiche e ricreative, creando un’esperienza coinvolgente e divertente per tutte le età.
Fabio Di Martino, Consigliere Delegato del gruppo Di Martino, ha espresso grande soddisfazione per la riuscita dell’evento: “Siamo estremamente felici di aver accolto così tante famiglie nella nostra sede di Guardamiglio. Il Family Day rappresenta per noi un’importante occasione per rafforzare i legami all’interno della nostra grande famiglia aziendale e per mostrare ai nostri cari il luogo dove trascorriamo gran parte delle nostre giornate lavorative. Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato e reso possibile questa splendida giornata. Continueremo a lavorare per creare un ambiente di lavoro sempre più accogliente e inclusivo.”
Cristiano Di Stefano, Team Manager e Chief Happiness Officer del gruppo Di Martino, ha aggiunto: “Vedere i sorrisi sui volti dei nostri dipendenti e dei loro familiari è stata una grande soddisfazione. Questo evento non solo rafforza il senso di appartenenza, ma dimostra anche quanto teniamo al benessere delle persone che fanno parte della nostra azienda. Il Family Day è solo uno dei tanti modi in cui cerchiamo di coltivare un ambiente positivo e supportivo. Grazie a tutti per aver reso questa giornata indimenticabile!”.
Prossimi appuntamenti il 9 giugno a Tribiano, il 16 giugno a Frascati e il 13 ottobre a Catania.

– Foto ufficio stampa gruppo Di Martino –

(ITALPRESS).

Torna in alto